Materassini matrimoniali gonfiabili

materassino matrimoniale gonfiabileNel mondo dei materassini da mare, in particolare dei materassini gonfiabili, le cose negli ultimi anni sono cambiate parecchio: il materassino si è evoluto, si è irrobustito, si è arricchito di forme e colori e si è ingrandito. Oggi nelle spiagge non è raro vedere materassini matrimoniali gonfiabili, usati sia sulla sabbia a mò di sdraia che nelle acqua per un galleggiamento formato famiglia.

Andiamo allora a conoscere il materassino matrimoniale gonfiabile

Il materasso gonfiabile è una soluzione largamente impiegata soprattutto per le vacanze: lo si usa per andare in campeggio, come materasso extra per gli ospiti, per il mare e la piscina e anche semplicemente per il relax nel proprio giardino. Il modello matrimoniale può ospitare due persone e viene spesso preferito al materassino singolo per la maggior capienza (che si traduce in una maggiore comodità).

Il materassino matrimoniale gonfiabile si può quindi sfruttare in diverse occasioni:

  • come letto di emergenza, destinato agli ospiti
  • per il campeggio
  • per il mare (in acqua e in spiaggia) o in piscina

Come scegliere i migliori materassini matrimoniali gonfiabili

Nella scelta del materassino gonfiabile matrimoniale occorre tenere presente degli elementi in grado di fare la differenza tra un modello e l’altro.

La prima domanda da farsi è: per cosa mi serve il materassino e quanto lo utilizzerò?

Se si prevedere di usare il materassino per più di una stagione e piuttosto frequentemente allora conviene investire un po’ di più e scegliere un modello più robusto, altrimenti se il materassino gonfiabile sarà il vostro compagno solo per lo spazio di una vacanza, allora ci si può orientare su modelli più economici.

Nella scelta occorre valutare:

I materiali

La qualità dei materiali che è fondamentale per evitare che il materassino gonfiabile si sgonfi troppo presto o che si buchi troppo facilmente. Generalmente i materassini gonfiabili sono realizzati  in materiali plastici, di solito in pvc o in vinile. Ma in commercio si possono trovare anche materassini matrimoniali gonfiabili realizzati in tessuto (ad esempio in cotone) gommato o floccato, si tratta di modelli decisamente più resistenti ma che impiegano più tempo ad asciugarsi. I modelli migliori di materassini matrimoniali gonfiabili sono quelli realizzati in tela, in quanto sono in grado di mantenere  il gonfiaggio più a lungo anche se esposti al sole.

Il rivestimento floccato esterno è un elemento che fa la differenza, soprattutto per i materassini gonfiabili usati per dormire: lo rende infatti piacevole al tatto e facile da pulire.

La facilità di gonfiaggio

La presenza di una pompa elettrica che vi consentirà di gonfiarlo in poco tempo e senza fatica Ci sono modelli dotati di una pompa interna

La comodità nel trasporto

La presenza della pratica sacca da trasporto che non solo permette un trasporto agevole del materassino matrimoniale gonfiabile ma che lo protegge anche dalla polvere.

La facilità nel ripiegarlo e quindi la semplicità nel riporlo nella borsa.

La portata

La capienza misurata in kg che il materasso può supportare. Si tratta di un elemento da valutare soprattutto nei casi in cui il materassino è destinato a persone in sovrappeso.

Lo spessore

L’altezza del materassino che è direttamente proporzionata alla comodità dello stesso e che va tenuta presente soprattutto se si intende utilizzare il materassino gonfiabile come letto in più

Gli accessori

La presenza di cuscini integrati e gonfiabili che evita il trasporto di accessori indispensabili soprattutto se il materassino fungerà da materasso per dormire.

La presenza del kit di riparazione che consente di porre una toppa nel caso in cui il materassino dovesse forarsi.

Il prezzo

Non sempre il costo del materasso indica la sua qualità. Ci sono infatti offerte di materassini gonfiabili matrimoniali sia on line che nei negozi specializzati che vantano un ottimo rapporto qualità prezzo.

Altri consigli

Il materiale dei materassi gonfiabili (PVC) a seguito dell’esercizio di pressione potrebbe’ distendersi. Questo e’ perfettamente normale nei primi utilizzi ed dovuto alla natura elastica del materiale. Non presentando fori non si tratta di un effettivo sgonfiamento ma solo di una distensione del materiale che si stabilizzerà dopo i primi 2/3 utilizzi.

COSA NE PENSANO I NOSTRI LETTORI.
TI E' PIACIUTA LA NOSTRA GUIDA? DAGLI UN VOTO
[Totale: 0 Media: 0]

Cosa ne pensi?